Il primo passeggero nello spazio con Virgin Galactic

di Olav Dhal

E passeggero fu…

Tanto ha fatto che alla fine Richard Branson è riuscito a mandare nello spazio il primo passeggero, oltre l’equipaggio, per un volo turistico. Beth Moses è stata la 571esima persona a viaggiare nello spazio da non astronauta e la prima con la Virgin Galactic

Lo stesso Branson si è detto entusiasta della riuscita della missione e ha annunciato che “I prossimi mesi promettono di essere ancora più elettrizzanti”. 

Quindi la Unity, il veicolo messo a punto dalla Virgin Galactic per i voli nello spazio, sembrerebbe aver raggiunto, secondo voci non ufficiali, l’altitudine massima di 89 km, facendo così scalpitare le oltre 700 persone già prenotate per i viaggi nello spazio con la Virgin.

Promettete tanto, ma date di più”, così in una sua celebre frase il guru Branson, che non smentisce la volontà di darsi obiettivi sempre più alti. Come è alto anche l’obiettivo della sua comunicazione, basata sulla concretezza di quanto ha realizzato finora e di quanto può ancora realizzare. Insomma, poche promesse e molti fatti, il successo di una realtà aziendale, la Virgin, che si fa veicolo comunicativo a forza di trasformare in successo tangibile quello che inizialmente appariva solo un rischio d’impresa.

Il coraggio di rischiare” non è solo il titolo di un suo libro, ma una filosofia di impresa che ha certamente contribuito a realizzare il personal brand tra i più riusciti di tutti i tempi. Le due componenti, azienda e personal brand, in questo caso non sono separate e, soprattutto, la seconda non nasce dalla necessità di supportare e alimentare la prima. Si può dire che Virgin e Richard Branson nascono insieme, alimentandosi a vicenda successo dopo successo, in un modo che rappresenta un unicum nel mondo comunicativo, fino ad un punto di non ritorno in cui non è più possibile scindere le due realtà. 

Non impari a camminare seguendo delle regole. Lo impari provando e cadendo” ama ricordare Richard Branson, che le sue regole comunicative le ha inventate senza troppe cadute.